Pulizia pannello fotovoltaico: come e quando eseguirla

23 Jul 2021

La pulizia pannello fotovoltaico è fondamentale per garantire una regolare efficienza energetica e una maggiore longevità dell'impianto. Secondo gli esperti, infatti, una superficie sporca a causa di smog, polveri, fumi, polline e altri agenti atmosferici potrebbe ostacolare il passaggio dei raggi solari e ridurre la produzione di energia elettrica. Recenti studi hanno confermato che una mirata e corretta pulizia periodica professionale, eseguita con attrezzature idonee, può aumentare la resa energetica di un pannello fotovoltaico fino al 30%.   

 

Pulizia e manutenzione dei pannelli fotovoltaici

Prima di addentrarsi nella pulizia fai-da-te e di osservare il kit pulizia fotovoltaico più idoneo, è opportuno fare una distinzione tra pulizia e manutenzione ordinaria. È sempre utile, infatti, contattare almeno una o due volte all'anno una ditta specializzata per eseguire una pulizia professionale e un controllo del funzionamento dei pannelli fotovoltaici.
 

La manutenzione ordinaria prevede, dunque:
 
- controllo delle bullonerie di ancoraggio dei moduli;
- controllo dell'integrità del vetro posizionato sulla superficie dei pannelli fotovoltaici;
- controllo dei cavi;
- controllo del funzionamento degli interruttori di protezione;
- pulizia delle apparecchiature;
- verifica dell'efficienza energetica.

D'altra parte, a seguito di particolari fenomeni metereologici o di eventi atmosferici, potrebbe risultare fondamentale saper eseguire una corretta pulizia quotidiana, garantendo una regolare produzione di energia elettrica senza danneggiare l'impianto.

 

Come pulire pannelli fotovoltaici

Lavare un pannello fotovoltaico è un'operazione estremamente delicata poiché si rischia facilmente di danneggiarlo. Tuttavia, in alcuni casi, con la caduta di foglie, l'accumulo di polvere o neve, potrebbe essere richiesto un intervento tempestivo. Per questo motivo è necessario ricorrere a un kit pulizia fotovoltaico composto da attrezzi idonei. Osserviamo quali sono:

- asta telescopica. Non è un attrezzo tanto sconosciuto in quanto è utilizzato anche per la pulizia dei vetri degli edifici e delle superfici posizionate in alto;
- adattatore angolare e tubo flessibile. Particolarmente utile per raggiungere i punti più difficili, completa l'efficienza dell'asta telescopica;
- spazzole idriche. Tra le diverse tipologie esistenti, è utile scegliere quelle adatte al tipo di pannello. Servono, infatti, a sciacquare con facilità lo sporco depositato in superficie.
- detergente. Bisogna utilizzare un detergente specifico, preferibilmente delicato e biodegradabile. Un detersivo troppo aggressivo potrebbe riportare danni di diverse entità all'impianto fotovoltaico.
- acqua demineralizzata. Sarebbe ottimale procedere al risciacquo con acqua demineralizzata, ricordando di eseguire l'operazione non in momenti caldi, ma prediligendo le prime ore del mattino, quando il pannello è ancora freddo.

Insomma, per eseguire una corretta pulizia pannelli fotovoltaici, è opportuno valutare tutti i fattori esterni e considerare i momenti più propizi. In caso di neve, è inoltre necessario utilizzare attrezzi per la rimozione non eccessivamente raschianti, per evitare di graffiare il vetro in superficie. D'altra parte, non è neppure corretto tentare di sciogliere la neve con l'acqua, perché con le basse temperature questa ghiaccerebbe.  

 

Con S.T.I. pannelli fotovoltaici “su misura”

Attiva dal 1920, S.T.I. progetta e installa impianti fotovoltaici per aziende e abitazioni. Creando un forte legame con il Cliente, affrontiamo insieme tutte le fasi principali del progetto, affiancandolo a partire dall'ideazione senza rinunciare, poi, ai servizi di assistenza e manutenzione post-vendita.
Per un raggiungimento sicuro dell'obiettivo prefissato, prediligiamo soluzioni customizzate, mirate e che evitino investimenti inopportuni
.      

© 2020 STI Società Telecomunicazioni Integrate Srl - All Right Reserved - Admin - Powered by